Vini dolci al ristorante?

Pensare di bere un vino dolce al ristorante non per tutti. In questo momento dove vedere servire vino al tavolo pare già un evento a causa del rischio per chi deve poi mettersi al volante o anche per un discorso, molto discutibile, di carattere economico.

Innanzi tutto abituarsi a chiedere vino al calice permette di avere diversi vantaggi per il consumatore: la possibilità di degustare vini diversi durante lo stesso pasto, contenere il tasso alcolico, contenere la spesa. Diversi ristoratori non propongono direttamente questa possibilità ma se richiesto difficilmente sentiremo negarci questa “opzione” se siamo eventualmente disponibili ad accontentarci di scegliere tra le bottiglie già aperte.

Da parte del ristoratore si ha la possibilità di rendere l’offerta del proprio servizio più dinamica: servire vino dolce accompagnato a formaggi oppure ovviamente al dessert può essere una felice sorpresa che differenzia il servizio e che difficilmente non verrà apprezzato. Meglio se serviti al calice e magari non elencati nel conto finale.

Bicchiere con alimenyti

This entry was posted in Senza categoria and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.