Romagna, il prezzo dei vini alle stelle!

In questi giorni le quotazioni sul mercato del vino sfuso, Romagna in primis, stanno salendo alle stelle.
Giacenze 2011 praticamente esaurite e vendemmia al disotto delle medie dal punto di vista quantitativo contribuiscono a rendere il mercato in tensione con un continuo rialzo delle quotazioni. Anche l’Europa non sta meglio, i grandi paesi produttori non hanno forti giacenze. Dal fronte opposto intanto non assistiamo ad un andamento dinamico degli scambi. Gli acquisti vanno a rilento, l’incertezza è forte determinata anche dall’entrata in vigore dell’articolo 62 che obbliga a saldare il vino acquistato entro in sessantesimo giorno.
Capitolo vino in bottiglia.
Gli aumenti sugli scaffali, che probabilmente non rifletteranno le esigenze di chi effettua la vendita presso i canali della GDO si vedranno probabilmente solo da primavera. GDO che dovendo saldare a sua volta in termini diversi chiede un miglioramento delle condizioni di vendita.

Saprà l’intera filiera reggere i forti cambiamenti di questi ultimi due anni non dimenticando il contesto di crisi e forte contrazione dei consumi in cui viviamo? Fino a che punto vale questa “politica” di sostegno al rincaro dei vini sfusi?

This entry was posted in Pillole and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.