Piccolo è brutto!!

Lo spunto nasce da una iniziativa delle Camere di Commercio dell’Emilia Romagna che nell’ambito del progetto Deliziando segnala una iniziativa denominata Temporary Network Manager che si pone l’obiettivo di favorire l’aggregazione di micro, piccole e medie imprese agroalimentari.
Affermare che in Italia il mondo dei produttori di vino sia frammentato mi pare un evidente eufemismo quando la media dei produttori si aggira tra i 2 ed i 5 ettari e quando invece nei paesi definiti “nuovi produttori” per visitare due aziende lo stesso giorno a volte ci voglia l’elicottero.

Qualcuno afferma comunque che sia proprio la “caratterizzazione” la carta vincente della nostra produzione. Al contrario la “massificazione” non permette e non permetterà maggiormente in futuro di affrontare le nuove sfide che ci attenderanno con i grandi e grandissimi nuovi produttori che si affacceranno sul mercato.

In Romagna per esempio sono circa 200 i soci del Consorzio Vini di Romagna che si spartiscono i 10/11 milioni di bottiglie prodotte e dove le prime, Cantine Sociali, da sole ne imbottigliano la metà. Non serve la calcolatrice per capire quale possa essere la produzione media della maggioranza delle aziende e vi assicuro che non si tratta di una situazione unica in Italia.

Saranno quindi tutti questi piccoli produttori “bravi” sia nella vigna che in cantina? Esperti di marketing e comunicazione? Saranno in grado di essere continuamente presenti sia in azienda che “in strada” a proporre i loro vini? Senza calcolare il fattore burocratico che sempre più obbliga i produttori a interminabili pratiche in ufficio!

Qualche timido tentativo di collaborazione si è già visto, ma bisogna accettare il fatto che rinunciando ad una parte della propria identità si avrebbe in cambio una forte dose di competitività. L’aggregazione tra piccole aziende sarà per il futuro l’unica ricetta di sopravvivenza.

This entry was posted in Senza categoria and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.