ESSERCI o non ESSERCI, questo è il problema!

Per quanto oggigiorno si possano percorrere grandi distanze in tempi relativamente brevi, frecce, aerei e viaggi ad alta velocità non sono sufficienti ad avvicinare chi è effettivamente molto, troppo lontano. Per portare la propria voce dove questa non potrebbe essere altrimenti sentita, la soluzione più efficace in termini di tempo nonché quella che garantisce i migliori risultati quando sapientemente sfruttata è quella di trasmetterla attraverso i social network. Le discussioni sull’effettiva efficacia di tali strumenti sono all’ordine del giorno, e sono sollevate da coloro che, sentimentalmente, non riescono ancora a consegnarsi alla modernità e alle sue logiche globalizzate.  Chi si ostina a tenere alla larga la propria vita dalla virtualità è indubbiamente isolato e resta ai più sconosciuto, così come egli è a sua volta ignaro di ciò che accade tra le trame della fitta rete sociale. Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Google+, Storify, Pinterest, sono solo alcuni dei social network più noti ed utilizzati dai privati e dalle aziende per farsi conoscere e pubblicizzare i propri prodotti, e ne esistono molti altri dei quali ancora si devono comprendere a pieno le potenzialità.

L’estrema facilità di utilizzo di questi strumenti li rende alla portata di tutti, il solo punto indispensabile di partenza consiste nella volontà di farsi trovare, abbattendo i muri del proprio isolamento per entrare nel mare delle possibilità offerte dal portale dei social network. Creare il proprio profilo on-line significa manifestare ed affermare la propria individualità e unicità rispetto agli altri utenti, e il vantaggio che se ne ricava è quello di potere, con la propria voce, fare la differenza. Una pagina non è soltanto una vetrina al di qua e al di là della quale sussistono mondi differenti e rigidamente separati. La propria pagina, o il proprio profilo che dir si voglia, è uno spazio interattivo attraverso il quale è possibile comunicare, informare, mettere in circolo idee, pensieri e parole.
E’ così che da un nodo all’altro della rete si raggiunge il prossimo ed il remoto, la persona che ci stava cercando ed è finalmente riuscita a trovarci.
This entry was posted in Pillole and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.