Il Mercato del vino non va, le quotazioni in bilico!

In Romagna, almeno fino a ieri, il sole è tornato a risplendere. Quello che non torna invece è il saldo dei movimenti del vino in uscita dalle cantine. Mentre il mercato delle bottiglie ristagna già da ormai quasi un anno anche le trattative degli sfusi sembrano subire un forte rallentamento che rasenta la stagnazione.
Gli operatori sono preoccupati, le richieste economiche tendono conseguentemente a ridimensionarsi e non di poco!
Il livello economico raggiunto nei primi mesi dall’ultima vendemmia aveva cavalcato un facile ottimismo che evidentemente non teneva conto di un contesto nazionale ed internazionale diverso ed ora i nodi vengono al pettine. Chi ha venduto subito ora sorride, chi invece si è dimostrato attendista o perlomeno ha voluto vedere l’apice della richiesta ora comincia ad avere qualche preoccupazione in più!
Nel frattempo si parla già della prossima vendemmia che temporalmente non è troppo vicina ma che per il mercato comincia ad avere già i primi effetti di pressione psicologica. Per le uve attualmente si presenta un contesto a livello generale che potrebbe definirsi normale non essendoci particolari criticità, sono sane e non hanno subito danni.
Si pensa ad un piccolo ritardo nella maturazione ma giugno è giugno e la possibilità di smentita esiste eccome!

This entry was posted in Pillole, Senza categoria and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.